Colpo da 30mila euro in una villa con la gang che s’impossessa anche di una pistola calibro 7,65 custodita in un cassetto. Ladri in azione in pieno giorno, mentre il padrone di casa e i suoi vicini sono in chiesa per assistere al funerale di un abitante del paese. La gang, che probabilmente ha agito con l’ausilio di un basista in grado di conoscere gli spostamenti dell’ex commerciante già titolare di un bar, ha forzato una finestra a piano terra e una volta all’interno con una mola ha aperto la cassaforte a muroportandosi via il contenuto: cinque Rolex di gran pregio, anelli, bracciali e monili. Non contenti i ladri hanno fatto razzia anche al piano superiore dove, in un cassetto, hanno trovato una pistola calibro 7,65 regolarmente denunciata e se ne sono impossessati. L’allarme è stato dato poco dopo le 17,30 dallo stesso proprietario al rientro dal funerale. Nessuno si è accorto di nulla perché anche gli abitanti delle villette vicine a quella del derubato erano in chiesa per partecipare all’esequie di un paesano.